Crisi. 10 modi di gestirla. Il #7 ti lascerà di stucco!

social media. gestire gli Haters

Affidare un pensiero ai social network è un po’ come girare armati di megafono a dirlo chiunque ci capiti a tiro. Non tutti sono d’accordo con te, quindi capiterà che ti scrivano per insultarti, per farti notare che non hai ragione, che le cose no sono proprio così ecc… Come gestire la crisi?

H come Hater

Più diventerai popolare più aumenteranno le persone che parlano male di te. Guardando la cosa dall’esterno è un segnale che stai facendo bene il tuo lavoro. Ecco 10 suggerimenti per gestire la crisi: 

    1. Se queste persone risultano offensive, bannale, sono solo haters… Esistono molti modi di esprimere un pensiero, inoltre è risaputo che dagli errori puoi, possiamo, imparare qualcosa. Possiamo migliorare grazie a un appunto, a un’osservazione nei confronti del nostro lavoro però come ho già detto, c’è modo e modo di esprimere un giudizio. L’odio gratuito non fa bene a te, al tuo marchio e alla tua immagine in generale. Se qualcuno esagera nei modi e nelle parole, bloccalo.
    2. Se vogliono argomentare, rispondi, sempre in maniera cordiale, e dimostra quelli sono i tuoi punti di forza. Non tutti sono lì per demolirti, quindi cerca di dire la tua, una buona dialettica potrebbe trasformare un Hater in un Follower. Non sottovalutare mai la cosa!
    3. Chiedi scusa e prenditi le responsabilità ma solo se necessario. Può capitare che in maniera non voluta tu abbia in qualche modo offeso qualcuno o fatto qualcosa di poco professionale. Non deve succedere ma in realtà potrebbe. Qualora qualcuno ti faccia notare un comportamento poco consono alla tua immagine, non dare la colpa a nessuno se non a te stesso, fai ammenda, chiedi scusa, se necessario rilascia una dichiarazione
    4. Non farne un caso se non necessario. Non puoi piacere a tutti, fattene una ragione! Ti scrivono cose poco carine? Se non l’hanno ancora fatto, metti in conto che un giorno potrebbe succedere! Gli Haters esistono. Non farne una malattia, sii critico con te stesso ma anche verso gli altri.
    5. Crea un piano strategico. Una crisi comporta una reazione che dev’essere sempre gestita con una strategia. Questi 10 consigli devono far parte del tuo piano!
    6. Non metterti sulla difensiva. Sarebbe come dare il via a una guerra. E il tuo Hater in questo caso, avrebbe già vinto una battaglia!
    7. Dimostra calma.  Come accennato nel titolo, questo punto deve essere il cardine della gestione della crisi. Se perdi la calma, se perdi il controllo, manderai in fumo tutto ciò  per cui hai lavorato. Quindi, se il messaggio che hai ricevuto, in un primo momento ti ha buttato giù, non innervosirti. Prendi tempo e rispondi sempre con calma e gentilezza. Mi è venuto in mente un bellissimo libro di Franca Valeri, Bugiarda no, reticente in cui si faceva portavoce della Rivoluzione degli educati. L’educazione è un arma potentissima. Non sottovalutiamola mai! 
    8. Se i disturbatori sono inarrestabili, rilascia una dichiarazione ufficiale che risponda alle loro offese e lasciali perdere. Gli Haters agiscono su molti canali e talvolta bloccarli potrebbe non essere sufficiente.
    9. Se qualcuno continua a offenderti, e capiterà, non aggiungere benzina al fuoco. Battibeccare non porta mai nulla di buono!
    10. Vai avanti per la tua strada. Non dimenticarti mai chi sei. 

 

Ti è mai capitato di affrontare una crisi del genere?

Come hai reagito?

Che consiglio daresti a chi si trova a dover affrontare un problema del genere?

Martina Saiu
Martina Saiu

Social media manager, consulente e formatrice

All Posts
Condividi questo post
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp

Subscribe to our newsletter

Read the latest articles from our experts